Le lenti correttive purtroppo rendono gli occhi ancora più statici. La soluzione quindi è il movimento rilassato.

Esitono sostituti delle lenti che riattivano le saccadi e vengono denominati fori stenopeici.

Il principio del foro stenopeico è noto alla scienza:passando attraverso questo foro, la direzione dei fasci luminosi diventa parallela e raggiunge la fovea senza dovere essere fatta convergere su di essa dal cristallino.

 

I  

biO-Occhiali™

sono occhiali a fori stenopeici: al posto delle lenti hanno degli schermi neri su cui sono stati applicati dei piccoli fori secondo uno schema preciso. Sono utilizzati da Miopi, Astigmatici, Ipermetropi, Presbiti.

 

A cosa servono?

 

I fori rotondi di questi schermi, con la loro particolare distri-buzione con uno schema ben preciso, fanno sì che l’immagine dell’oggetto osservato cada automaticamente sul punto più sensibile della retina, senza che sia necessario mettere a fuoco. In questo modo anche chi ha problemi di vista e cioè ha occhi che per qualche motivo non mettono a fuoco correttamente, può, guardando attraverso questi schermi, vederci meglio che a occhio nudo. E’ possibile fare una prova togliendo le lenti correttive, osservando un oggetto che non si vede bene, e successivamente riguardarlo indossando i 

biO-Occhiali™


 

 

I fori di questi occhiali inducono l'occhio a cercare la luce attraverso di essi, favorendo dei micro movimenti oculari continui che costituiscono un'ottima ginnastica passiva ai fini della riabilitazione e del rilassamento della muscolatura che circonda l'occhio, mentre le lenti da vista e abitudini visive scorrette tendono ad irrigidire questi muscoli con conseguenze negative sull'efficienza visiva.
Con l'uso di questi occhiali l'oscillazione saccadica è stimolata e riabilitata, come raccomandato dal dottor Bates, nel suo Metodo di miglioramento della vista con mezzi naturali.
Come si usano?
L'uso dei 

biO-Occhiali™

 deve essere costante per almeno sei mesi ed è necessario un periodo di graduale adattamento che varia da persona a persona. Si può cominciare con un uso di dieci, quindici minuti al giorno fino ad arrivare a circa due ore di uso giornaliero non continuativo. Devono essere usati per guardare cose che non si vedono bene ad occhio nudo senza correzione alcuna.

biO-Occhiali™

proteggono gli occhi da un'eccessiva esposizione alla luce e in alcuni casi possono sostituire gli occhiali da sole, ma non hanno schermi UV. Non vanno usati per guidare, per fare movimenti veloci, in situazioni potenzialmente pericolose o quando non c'è luce sufficiente. Sono invece consigliati per leggere, guardare la televisione o lo schermo del computer e per riabituare gli occhi alla luce.
Se i 

biO-Occhiali™

 vengono usati in modo rilassato e con la giusta quantità di luce la percezione del reticolato tende a scomparire. Inizialmente possono dare sdoppiamento dell’immagine: in tal caso è bene stare fermi, rilassare il collo e osservare un oggetto fermo, respirando regolarmente senza farsi distrarre dal reticolato. Togliere i 

biO-Occhiali™

 quando si è stanchi di usarli, senza forzare.Terminato l’uso dei 

biO-Occhiali™

 si consiglia di stare qualche minuto a occhi liberi, prima di indossare di nuovo gli occhiali da vista.
Dopo alcuni mesi di utilizzo dei 

biO-Occhiali™

o non appena si dovesse riscontrare un miglioramento visivo anche minimo è bene fare rivalutare la propria vista da un professionista.